LA SERVIANNE

Nel 1876 Madre Maria di Gesù Deluil-Martiny perdeva a breve distanza il padre e la madre. Aderendo al desiderio di quest'ultima, il 24 giugno 1879 apriva una terza casa nella proprietà materna della Servianne, nelle vicinanze di Marsiglia. Come suprema prova d'amore al Cuore di Gesù, ella offriva la sua vita. Scrivendo a Leone XIII lo pregava di offrirla come vittima secondo le sue intenzioni. Il Signore mostrò di gradire l'offerta. Il 27 febbraio 1884, mercoledì delle Ceneri, proprio in questo luogo, Maria di Gesù Deluil-Martiny veniva assassinata da Luigi Chave, giardiniere del Convento, in odio alla religione, alimentato in lui da letture di giornali anarchici. Morente fu udita mormorare: «Gli perdono... per l'Opera!... per l'Opera ... ».